Progetto Coaching

Aspettare una risposta che non arriverà

“Il vento solleva il polline e lo trasporta da un campo all’altro, perciò se i miei vicini coltivassero un grano di qualità inferiore, l’impollinazione crociata impoverirebbe la qualità del mio raccolto. Ecco perché ci tengo che essi piantino solo i semi migliori. Tutto ciò che diamo agli altri lo diamo a noi stessi.”
(Anthony De Mello)

Quante volte di fronte ad una nostra richiesta (domanda) non c’è stato nessun riscontro? Il silenzio presente ha il sapore amaro di una mancata attenzione.
È molto comune questo atteggiamento; non rispondere è già una risposta, una difficoltà da parte dell’interlocutore di comunicare in modo assertivo, a volte, a volte semplicemente indifferenza. In entrambi i casi, il significato che arriva è: non m’interessa, non m’interessi, perdendo l’opportunità di dare un feedback e molto più importante di riceverlo.
È vero nelle relazioni professionali oltre che personali dove la comunicazione assertiva e la capacità di dare e ricevere feedback rappresentano la perla lucente di una leadership attenta alle persone oltre che al compito e al risultato dove è oltremodo necessario l’impegno di chi è parte integrante del processo.
La comunicazione assertiva è una delle qualità dell’intelligenza emotiva, ci consente un confronto difficilmente contestabile in quanto riconosce la validità dei differenti punti di vista orientandoli alle ragioni oggettive della propria argomentazione, quanto è utilizzata?
L’assertività è difficile da sostenere, è una comunicazione profonda, si preferisce rimanere nella superficialità, nella generalizzazione, nelle gradevoli piccole bugie, nel silenzio.
L’assenza di feedback corrisponde alla nostra incapacità di donare, perché il feedback è un dono gratuito che faccio o che ricevo. È un dono che consente e/o mi consente di rifletterci in uno specchio intangibile scoprendo i punti di forza e i gap da colmare; entrambi rappresentano una ricchezza scambiata gratuitamente.
Lo scambio comunicativo in cui è presente l’assertività e il feedback rende tutti più ricchi anche nella reciprocità temporanea.
È una ricchezza fatta di significato, significato che riempie il vuoto del silenzio.

Ultimi post
Blog Updates